Come detrarre dalle tasse la provvigione pagata all'Agenzia Immobiliare

29 giu 2018
Risparmiare tasse si può

È tempo di dichiarazione dei redditi e tra gli sgravi fiscali di cui è possibile usufruire c'è anche quello sulla provvigione pagata ad un agente immobiliare. Dina d’onofrio – presidente provinciale della federazione italiana mediatori agenti di affari (FIMAA) e presidente regionale FIMAA Molise - ci spiega come fare

A partire dal 1° gennaio 2007 è possibile detrarre dall’imposta lorda il 19% dei compensi pagati agli intermediari immobiliari per l’acquisto dell’unità immobiliare destinata ad abitazione principale per un importo non superiore a 1000 euro, detta somma costituisce il limite massimo cui commisurare la detrazione in relazione all’intera somma sostenuta

L’agenzia delle entrate, nella circolare 28e del 4 agosto 2006, precisa che se l’acquisto è fatto da più proprietari la detrazione, nel limite massimo di 1000 euro, dovrà essere ripartita proporzionalmente tra i comproprietari in ragione della percentuale di proprietà

La possibilità di portare in detrazione il costo dell’intermediazione si esaurisce in un unico anno; questo chiarimento è importante poiché il d.l. 230/06 n .35 comma 22-b parlando di detrazione su compensi pagati per un importo non superiore a 1000 euro per “ciascuna annualità” ingenera dubbi di interpretazione; la circolare dell’agenzia delle entrate chiarisce che il riferimento a "ciascuna annualità” è privo di ogni significato.

Fonte: www.idealista.it